TEST CAL BAL - si inizia

qui potete inserire i vostri calcolatori per fare dei test.

Moderatore: junior admin

Rispondi
Avatar utente
balos
Studioso/a
Messaggi: 707
Iscritto il: mer 8 nov 2017, 15:32
LOCALITA: Brescia

TEST CAL BAL - si inizia

Messaggio da balos » mer 10 apr 2019, 17:48

Vorrei eseguire dei test sugli impasti per capirne lo sviluppo nel tempo.

In questa discussione vorrei parlare di come effettuarli. Quando avrò dei risultati li inserirò in una nuova discussione.

L'idea di base è valutare dei TEMPI RILEVANTI in funzione degli impasti eseguiti. Tali tempi rilevanti potrebbero essere quelli corrispondenti al raddoppio del volume iniziale, al raggiungimento di 1.8volte il volume iniziale, al raggiungimento di 2.2 volte il volume iniziale...
Questa potrebbe anche essere un'impostazione da inserire nell'apporccio avanzato.

Le prove saranno fatte da me usando questo cilindro
Appunti01.jpg
in cui inserirò un panetto .

Sto realizzando questo progetto poi per leggere lo sviluppo nel tempo



Uso cioè un rilevatore ad ultrasuoni che misura istante per istante l'altezza dell'impasto (sarà posizionato in alto rivolto verso il basso: la distanza nel tempo diminuirà poichè il panetto aumenterà di volume salendo lungo il cilindro). Monitoro poi temperatura aria, umidità e temperatura dell'impasto.
Salverò i dati in un file testo su SD e poi rielaborerò in excel.

Ora si tratta di trovare un insieme di prove per avere risultati che abbiano un senso. Non ho la pretesa di fare una pubblicazione scientifica ma allo stesso tempo vorrei seguire una linea sufficientemente precisa e che sia compatibile con la materia assai aleatoria trattata.

Non ho una cella e quindi la temperatura costante me la sogno. Però ho un interrato che non subisce grandi variazioni di temperatura che comunque leggerò.

L'idea sarebbe iniziare a fare n test a temperature costanti variando il lievito e vedere come variano le tempistiche dei TEMPI RILEVANTI sopra riportati. Poi si potrà variare anche olio e sale.
Intendo quindi ad esempio:
TEST N.1: idro 64% - sale 3% - olio 2% - lievito n1% - temperatura T ---> valuto i minuti per raddoppio, 1.8 volte, 2.2 volte...
TEST N.2: idro 64% - sale 3% - olio 2% - lievito n2% - temperatura T ---> valuto i minuti per raddoppio, 1.8 volte, 2.2 volte...
TEST N.3: idro 64% - sale 3% - olio 2% - lievito n3% - temperatura T ---> valuto i minuti per raddoppio, 1.8 volte, 2.2 volte...
TEST N.4: idro 64% - sale 3% - olio 2% - lievito n4% - temperatura T ---> valuto i minuti per raddoppio, 1.8 volte, 2.2 volte...
TEST N.5: idro 64% - sale 3% - olio 2% - lievito n5% - temperatura T ---> valuto i minuti per raddoppio, 1.8 volte, 2.2 volte...

Da questi test ho 5 punti sulla curva % - ore fatta a T fisso

poi posso passare ad esaminare altra temperatura...

Arrivato l'autunno potrò fare prove a basse temperature....

Accetto consigli!
Ultima modifica di balos il gio 11 apr 2019, 9:24, modificato 2 volte in totale.
Effeuno P134H starato (500°C)
Zio Ciro SUBITO COTTO 80
Spirale Famag Grilletta IM5s 10 velocità testa ribaltabile e vasca estraibile - velocità minima ridotta a 100bpm
Calcolatore http://www.calbal.altervista.org

Avatar utente
Japi
Allievo/a
Messaggi: 196
Iscritto il: mer 8 nov 2017, 14:58
LOCALITA: Firenze

Re: TEST - come effettuarli

Messaggio da Japi » mer 10 apr 2019, 19:21

Molto interessante, hai provato che il sensore a ultrasuoni lavori bene in uno spazio così ristretto come il tubo? Si potrebbe partire da un impasto "normale", uno con metà lievito e uno con il doppio in modo da avere almeno 3 punti anche se 5 sarebbe ancora meglio per lo studio di curve. Se hai bisogno di elaborazioni statistiche chiedi pure, è il mio mestiere. :)
io no

Avatar utente
onorino
Site Admin
Messaggi: 3762
Iscritto il: dom 5 nov 2017, 17:30
LOCALITA: Artena(Roma)

Re: TEST - come effettuarli

Messaggio da onorino » mer 10 apr 2019, 21:39

ti consiglio di usare un contenitore doppio, per capirsi una siringa, altrimenti il sensore non rimarrà dove lo metti, per la temperatura ideale, non vedo un grande problema, non ti serve un grande volume, con un paio di celle di peltier risolvi facilmente.
altrimenti porta tutto a casa mia e fai le prove nella mia cella di lievitazione seria.
nulla si crea , nulla si distrugge , ma tutto si cucina.
alla terza riga di una ricetta mi perdo ed improvviso
Immagine

Avatar utente
FraBiscotto
Studioso/a
Messaggi: 724
Iscritto il: mer 8 nov 2017, 23:13
LOCALITA: Lesegno

Re: TEST - come effettuarli

Messaggio da FraBiscotto » mer 10 apr 2019, 22:35

onorino ha scritto:
mer 10 apr 2019, 21:39
ti consiglio di usare un contenitore doppio, per capirsi una siringa, altrimenti il sensore non rimarrà dove lo metti, per la temperatura ideale, non vedo un grande problema, non ti serve un grande volume, con un paio di celle di peltier risolvi facilmente.
altrimenti porta tutto a casa mia e fai le prove nella mia cella di lievitazione seria.
E nell'attesa ti scofani 3 colombe...😎

Avatar utente
onorino
Site Admin
Messaggi: 3762
Iscritto il: dom 5 nov 2017, 17:30
LOCALITA: Artena(Roma)

Re: TEST - come effettuarli

Messaggio da onorino » gio 11 apr 2019, 7:23

anche 4, ma devo lasciare lo spazio per i casatielli e l’abbacchio 😂
nulla si crea , nulla si distrugge , ma tutto si cucina.
alla terza riga di una ricetta mi perdo ed improvviso
Immagine

Avatar utente
balos
Studioso/a
Messaggi: 707
Iscritto il: mer 8 nov 2017, 15:32
LOCALITA: Brescia

Re: TEST - come effettuarli

Messaggio da balos » gio 11 apr 2019, 8:51

onorino ha scritto:
mer 10 apr 2019, 21:39
ti consiglio di usare un contenitore doppio, per capirsi una siringa, altrimenti il sensore non rimarrà dove lo metti, per la temperatura ideale, non vedo un grande problema, non ti serve un grande volume, con un paio di celle di peltier risolvi facilmente.
altrimenti porta tutto a casa mia e fai le prove nella mia cella di lievitazione seria.
tutto si può fare... è sempre il tempo che manca. Ora inizio con prove in cantina che è un ambiente più che a temperatura costante...

Diciamo che l'idea è che uso una scatola in legno in verticale senza le due facce grandi.... ci metto poi dentro il cilindro. Il sensore e arduino sono fissati sulla scatola. Appena la realizzo faccio una foto.

Ora chiedevo come fare le prove.

Un problema è la temperatura di fine impasto che si diversa dalla TA comporta un assestamento....

Facciamo cioè che calcolo tempo per raddoppio con un certo lievito ad una certa temperatura. Ma quella temperatura deve essere costante anche nella fase iniziale. Quindi se faccio prove a circa 20-22° basta fare fine impasto a tale temperatura, ma a temperature inferiori mi tocca usare l'azoto...
Effeuno P134H starato (500°C)
Zio Ciro SUBITO COTTO 80
Spirale Famag Grilletta IM5s 10 velocità testa ribaltabile e vasca estraibile - velocità minima ridotta a 100bpm
Calcolatore http://www.calbal.altervista.org

Avatar utente
balos
Studioso/a
Messaggi: 707
Iscritto il: mer 8 nov 2017, 15:32
LOCALITA: Brescia

Re: TEST - come effettuarli

Messaggio da balos » gio 11 apr 2019, 8:53

Japi ha scritto:
mer 10 apr 2019, 19:21
Molto interessante, hai provato che il sensore a ultrasuoni lavori bene in uno spazio così ristretto come il tubo? Si potrebbe partire da un impasto "normale", uno con metà lievito e uno con il doppio in modo da avere almeno 3 punti anche se 5 sarebbe ancora meglio per lo studio di curve. Se hai bisogno di elaborazioni statistiche chiedi pure, è il mio mestiere. :)
Ci sto provando. Il tubo ha diametro 7cm. Sembra che funzioni. Ora però devo risolvere altri problemi lato software... ogni tanto la misura diventa imprecisa e da allora sballa completamente. Molto penso sia anche legato alla perpendicolarità// parallelismo tra oggetto e sensore
Effeuno P134H starato (500°C)
Zio Ciro SUBITO COTTO 80
Spirale Famag Grilletta IM5s 10 velocità testa ribaltabile e vasca estraibile - velocità minima ridotta a 100bpm
Calcolatore http://www.calbal.altervista.org

Avatar utente
MarioMcP
Allievo/a
Messaggi: 514
Iscritto il: mar 13 mar 2018, 7:43
LOCALITA: Parma

Re: TEST CAL BAL - si inizia

Messaggio da MarioMcP » gio 11 apr 2019, 9:50

volendo (come secondo step) con un DOE potresti fare una serie una serie di prove casuali in modo da rilevare l'influenza del singolo parametro (ad esempio l'idro o il sale o il lievito) e, molto importante, il modo in cui i vari parametri interagiscono tra loro (scoprendo magari che idro e sale per esempio hanno una importanza superiore al singolo parametro)

nel caso fossi interessato fissiamo le variabili da valutare, ti elaboro il set di prove e poi ti elaboro i risultati. ;)
Mario al cubo

Avatar utente
balos
Studioso/a
Messaggi: 707
Iscritto il: mer 8 nov 2017, 15:32
LOCALITA: Brescia

Re: TEST CAL BAL - si inizia

Messaggio da balos » gio 11 apr 2019, 10:56

Ciao Mario. La tua idea è interessante. Partirei prima con un set di prove per studiare le singole variabili. Poi passerei alla loro combinazione.
Effeuno P134H starato (500°C)
Zio Ciro SUBITO COTTO 80
Spirale Famag Grilletta IM5s 10 velocità testa ribaltabile e vasca estraibile - velocità minima ridotta a 100bpm
Calcolatore http://www.calbal.altervista.org

Avatar utente
MarioMcP
Allievo/a
Messaggi: 514
Iscritto il: mar 13 mar 2018, 7:43
LOCALITA: Parma

Re: TEST CAL BAL - si inizia

Messaggio da MarioMcP » gio 11 apr 2019, 13:30

certo certo...

tu tieni a mente questa possibilità....per curiosità con DOE si intende (design of experiments).

a lavoro lo usiamo spesso e si trovano sempre cose molto interessanti

https://www.qualityi.it/doe.html
Mario al cubo

Avatar utente
balos
Studioso/a
Messaggi: 707
Iscritto il: mer 8 nov 2017, 15:32
LOCALITA: Brescia

Re: TEST CAL BAL - si inizia

Messaggio da balos » gio 11 apr 2019, 17:54

MarioMcP ha scritto:
gio 11 apr 2019, 13:30
https://www.qualityi.it/doe.html
Interessante!

Inizierei con queste sei prove. Fisso tutti input e vario lievito e misuro i tempi necessari per avere il raddoppio o altri incrementi di volume. Il tutto a temperatura costante.
Appunti01.jpg
Rimane il problema della temperatura di fine impasto....
Effeuno P134H starato (500°C)
Zio Ciro SUBITO COTTO 80
Spirale Famag Grilletta IM5s 10 velocità testa ribaltabile e vasca estraibile - velocità minima ridotta a 100bpm
Calcolatore http://www.calbal.altervista.org

Avatar utente
AjejeBrazo
Studioso/a
Messaggi: 1611
Iscritto il: ven 10 nov 2017, 16:00
LOCALITA: Roma

Re: TEST CAL BAL - si inizia

Messaggio da AjejeBrazo » gio 11 apr 2019, 17:55

Pensi di utilizzare anche lieviti di marca diversa?

Avatar utente
balos
Studioso/a
Messaggi: 707
Iscritto il: mer 8 nov 2017, 15:32
LOCALITA: Brescia

Re: TEST CAL BAL - si inizia

Messaggio da balos » gio 11 apr 2019, 18:06

per ora no
Effeuno P134H starato (500°C)
Zio Ciro SUBITO COTTO 80
Spirale Famag Grilletta IM5s 10 velocità testa ribaltabile e vasca estraibile - velocità minima ridotta a 100bpm
Calcolatore http://www.calbal.altervista.org

Avatar utente
Fisico
Allievo/a
Messaggi: 173
Iscritto il: mer 7 feb 2018, 20:38
LOCALITA: Milano

Re: TEST CAL BAL - si inizia

Messaggio da Fisico » gio 11 apr 2019, 18:18

Se può esserti utile come spunto questo 3d stranamente non è stato cancellato:

La relazione tra lievito e acqua

alla fine del primo post preannunciavo il seguito che sarebbe stato "La relazione tra lievito e sale"...

Naturalmente come scrivevo i test dovrebbero fornire risultati ripetibili per essere attendibili, trarre conclusioni da un singolo test è un azzardo.

Avatar utente
balos
Studioso/a
Messaggi: 707
Iscritto il: mer 8 nov 2017, 15:32
LOCALITA: Brescia

Re: TEST CAL BAL - si inizia

Messaggio da balos » gio 11 apr 2019, 18:33

purtroppo non posso entrare in quel sito... riporta qui le considerazioni se ti va.

la ripetibilità è fondamentale e di certo va valutata.
Effeuno P134H starato (500°C)
Zio Ciro SUBITO COTTO 80
Spirale Famag Grilletta IM5s 10 velocità testa ribaltabile e vasca estraibile - velocità minima ridotta a 100bpm
Calcolatore http://www.calbal.altervista.org

Rispondi

Torna a “test calcolatori”