quando non ti passa un ca...ppero

che per voi sia una verace da disciplinare , oppure una vostra variante , poco importa , la vogliamo vedere.

Moderatore: junior admin

Rispondi
MarioMcP
Allievo/a
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 13 mar 2018, 7:43
LOCALITA: Parma

quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da MarioMcP » mer 10 ott 2018, 9:25

Uno che il sabato fa qualcosa come 12pizze al piatto e tre in teglia, che per fare l’impasto complessivo della serata parte due giorni prima facendo due impasti per la teglie ed altri tre impasti per quelle al piatto, lo stesso che poi incastra le 10h di lavoro totali, la spesa, la palestra, la pulizia della casa (non vorrai mica far trovare agli ospiti un ambiente disordinato o poco lindo come invece vuole il codice non scritto della madre “diggiù”), infine quello che si sente dire dalla ragazza che poi, spento il forno, si è pulita una cucina in cui sembrava essere esplosa una bomba : “adesso per un po’ niente ospiti, niente pizza” ..ecco, quella persona in effetti dovrebbe essere un minimo “sazia” di questa smania di impastare….


E INVECE NO CA…PPERI! Non gli passa proprio un ca…ppero!
perché nonostante la pizza sia stata apprezzata qualcosa non l’ha convinto e allora?
Allora lunedì mi sono fatto un impasto vecchio stile utilizzando calbal ma senza dare ascolto alla forza della farina consigliata.
Quindi: 24h a ta con caputo blu pizzeria, due pizze da 260g con idro al 65%, sale 45g/l, zero olio, 0.15g di lievito.
Impastato alle 20, chiuso l’impasto alle 21:30, stagliato alle 6.30 e infornato alle 20.30 nel p134h opportunamente preriscaldato per un’ora con platea a palla e cielo a 420°C.
Non ho misurato la temperatura del biscotto al momento dell’infornata ma, considerato il lungo tempo di preriscaldo mi sono semplicemente fidato.
Ed eccola qua la pizza al piatto finora fatta! certo, la stesura non è il mio forte ma ci arriverò
IMG_20181009_200942_resized_20181010_084832476.jpg
IMG_20181009_202414_resized_20181010_084835214.jpg
IMG_20181009_202943_resized_20181010_084840419.jpg
Quello che sabato non mi convinceva è che nonostante avessi fatto un 8h a ta ed un 24h il panetto era troppo elastico, si stendeva bene ma non come vedo nei vari video segno che bisognava avere una maturazione ulteriore dei panetti.

Infine mi piacerebbe capire perché calbal, nonostante non ci fosse frigo e la temperatura in casa è di 21.5°C, mi consigliasse un W350

Avatar utente
AjejeBrazo
Studioso/a
Messaggi: 1128
Iscritto il: ven 10 nov 2017, 16:00
LOCALITA: Roma

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da AjejeBrazo » mer 10 ott 2018, 9:51

La pizza e molto bella, per il resto chissà se le differenze dipendano anche dalla quantità di impasto e nella difficoltà di gestione differenti per i due impasti di peso diversi

MarioMcP
Allievo/a
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 13 mar 2018, 7:43
LOCALITA: Parma

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da MarioMcP » mer 10 ott 2018, 10:24

i due impasti erano differenti nella quantità ma sempre nei limiti di 700g di farina previsti dalla mia planetaria. modalità di impasto uguale, anche il punto di pasta mi sembrava uguale.
la differenza per come mi è parso di capire era tutta nella lievitazione del panetto
ieri:
IMG-20181009-WA0014.jpeg
sabato:
IMG_20181006_215010_resized_20181010_102212415.jpg
le prime 3 a sx (e la prima in alto della seconda fila) sono un 24h di caputo rossa (al 65%, sale 45g/l e 0.7g/l) con impasto fatto alle 20:30 e finito alle 21:30, lasciato a ta fino alle 22:30. tirata fuori dal frigo alle 9:00, stagliato alle 16:30 e cotto alle 22:30
le altre invece sono un state fatte con caputo blu (idro 65,sale 45g/l ldb 1.2g) alle 13:00, lasciate a ta fino alle 18 per lo staglio.
ecco, nonostante abbia infornato alle 22:30 ed oltre, queste ultime non erano pronte

Avatar utente
onorino
Site Admin
Messaggi: 2906
Iscritto il: dom 5 nov 2017, 17:30
LOCALITA: Artena(Roma)

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da onorino » mer 10 ott 2018, 12:27

la facilità della stesura dipende da tante cose, la prima è proprio la manualità, più si litiga con l’impasto e più riprende tenacia, se una pizza non si stende, lasciala in un angolo ed inizia a stenderne un’altra, la prima avrà il tempo di rilassarsi e si stenderà più facilmente, se ci fai caso i pizzaioli, ne stendono 3-4 per volta.
nulla si crea , nulla si distrugge , ma tutto si cucina.
alla terza riga di una ricetta mi perdo ed improvviso
Immagine

Avatar utente
Mario Sciandra
Studioso/a
Messaggi: 1209
Iscritto il: mer 22 nov 2017, 23:56
LOCALITA: Spotorno

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da Mario Sciandra » mer 10 ott 2018, 19:43

Passione, ti porta a fare cose che, in altri contesti, non faresti manco a pagamento ;)
Belle pizze... per il resto, che cè vò fà... c'è chi gli viene tutto alla prima e chi manco all'ultima! C'est la vie...

Avatar utente
onorino
Site Admin
Messaggi: 2906
Iscritto il: dom 5 nov 2017, 17:30
LOCALITA: Artena(Roma)

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da onorino » mer 10 ott 2018, 19:48

comunque l'unica cosa che stona in quelle pizze sono quei bolloni, li devi scoppiare prima di infornarla.
nulla si crea , nulla si distrugge , ma tutto si cucina.
alla terza riga di una ricetta mi perdo ed improvviso
Immagine

MarioMcP
Allievo/a
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 13 mar 2018, 7:43
LOCALITA: Parma

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da MarioMcP » gio 11 ott 2018, 8:47

eh già. concordo con entrambi :)

p.s. la mia ragazza ieri mi ha chiesto se venerdì le faccio una teglia...cosi ho fatto un bell'impastino 48h all'80% con planetaria da tenere tutto a ta cosi vedo anche la resa della caputo rossa senza frigo :)

Avatar utente
onorino
Site Admin
Messaggi: 2906
Iscritto il: dom 5 nov 2017, 17:30
LOCALITA: Artena(Roma)

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da onorino » gio 11 ott 2018, 8:57

che temperatura hai in casa?
nulla si crea , nulla si distrugge , ma tutto si cucina.
alla terza riga di una ricetta mi perdo ed improvviso
Immagine

Avatar utente
AjejeBrazo
Studioso/a
Messaggi: 1128
Iscritto il: ven 10 nov 2017, 16:00
LOCALITA: Roma

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da AjejeBrazo » gio 11 ott 2018, 9:10

ocio…..

MarioMcP
Allievo/a
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 13 mar 2018, 7:43
LOCALITA: Parma

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da MarioMcP » gio 11 ott 2018, 11:44

22...
ieri (e stanotte) starà fuori al balcone. se oggi che torno lo vedo troppo avanti lo metto in frigo

Avatar utente
onorino
Site Admin
Messaggi: 2906
Iscritto il: dom 5 nov 2017, 17:30
LOCALITA: Artena(Roma)

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da onorino » gio 11 ott 2018, 11:48

per me se bussi, ti apre lui la porta 😂
nulla si crea , nulla si distrugge , ma tutto si cucina.
alla terza riga di una ricetta mi perdo ed improvviso
Immagine

Avatar utente
Mario Sciandra
Studioso/a
Messaggi: 1209
Iscritto il: mer 22 nov 2017, 23:56
LOCALITA: Spotorno

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da Mario Sciandra » gio 11 ott 2018, 12:10

300w, teglia, 48 ore - ragazza: per me ti denuncia direttamente (la pizza, sulla ragazza non mi pronuncio più :roll: ).

MarioMcP
Allievo/a
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 13 mar 2018, 7:43
LOCALITA: Parma

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da MarioMcP » gio 11 ott 2018, 13:35

ahahahahahaha

quando torno a casa vi mando una foto :)

lorirachi
Studioso/a
Messaggi: 804
Iscritto il: mar 20 feb 2018, 22:10
LOCALITA: arezzo

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da lorirachi » gio 11 ott 2018, 21:19

Ancora non è tornato......... ;)

Avatar utente
onorino
Site Admin
Messaggi: 2906
Iscritto il: dom 5 nov 2017, 17:30
LOCALITA: Artena(Roma)

Re: quando non ti passa un ca...ppero

Messaggio da onorino » gio 11 ott 2018, 21:29

per me l'impastato ha invaso casa e fa l'effetto camera d'aria, ha gonfiato casa da dentro e non riesce ad aprire la porta 😂😂
nulla si crea , nulla si distrugge , ma tutto si cucina.
alla terza riga di una ricetta mi perdo ed improvviso
Immagine

Rispondi

Torna a “pizza napoletana”